pasqualepalmieri.it logo
La voce di Didone
1 / 37 ◄   ► ◄  1 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
2 / 37 ◄   ► ◄  2 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
3 / 37 ◄   ► ◄  3 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
4 / 37 ◄   ► ◄  4 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
5 / 37 ◄   ► ◄  5 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
6 / 37 ◄   ► ◄  6 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
7 / 37 ◄   ► ◄  7 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
8 / 37 ◄   ► ◄  8 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
9 / 37 ◄   ► ◄  9 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
10 / 37 ◄   ► ◄  10 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
11 / 37 ◄   ► ◄  11 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
12 / 37 ◄   ► ◄  12 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
13 / 37 ◄   ► ◄  13 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
14 / 37 ◄   ► ◄  14 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
15 / 37 ◄   ► ◄  15 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
16 / 37 ◄   ► ◄  16 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
17 / 37 ◄   ► ◄  17 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
18 / 37 ◄   ► ◄  18 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
19 / 37 ◄   ► ◄  19 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
20 / 37 ◄   ► ◄  20 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
21 / 37 ◄   ► ◄  21 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
22 / 37 ◄   ► ◄  22 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
23 / 37 ◄   ► ◄  23 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
24 / 37 ◄   ► ◄  24 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
25 / 37 ◄   ► ◄  25 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
26 / 37 ◄   ► ◄  26 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
27 / 37 ◄   ► ◄  27 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
28 / 37 ◄   ► ◄  28 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
29 / 37 ◄   ► ◄  29 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
30 / 37 ◄   ► ◄  30 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
31 / 37 ◄   ► ◄  31 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
32 / 37 ◄   ► ◄  32 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
33 / 37 ◄   ► ◄  33 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
34 / 37 ◄   ► ◄  34 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
35 / 37 ◄   ► ◄  35 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
36 / 37 ◄   ► ◄  36 / 37  ► pause play enlarge slideshow
La voce di Didone
37 / 37 ◄   ► ◄  37 / 37  ► pause play enlarge slideshow

La voce di Didone

Quando Enea, naufragato sulle coste africane, viene accolto nella reggia di Cartagine, la regina Didone si accende d’amore per lui e lo sposa. Dopo il connubio però Giove richiama l’Eroe al suo destino, ed Enea riparte alla volta del Lazio. Didone viene travolta da una disperazione smisurata e, dopo aver fatto allestire una pira, vi si getta, lasciandosi trafiggere dalla stessa spada dello sposo.
Anna Achmatova fa parlare Didone, e consegna una potente immagine di lei con le braccia tese attraverso il fuoco, rivolte verso chi dimentica. Per la poetessa Enea incarna l’infedeltà di chi tradisce la memoria.
Quindi il fuoco restituisce sempre visioni potenti e tragiche, e in questa raccolta ho riunito le voci, a volte silenti a volte urlate, di chi negli anni mi ha parlato col fuoco.
Nelle immagini voci infuocate di Lucio Dalla, Mimmo Paladino, Enzo Cucchi, Peppe Servillo, Nino D’Angelo e passanti di cui non conosco il nome.

Non temere, – posso dipingerci ora
In modo ancora più accurato.
Sei un miraggio – o un uomo che passa?
Non so perché custodisco la tua ombra.
Non a lungo sei stato il mio Enea, –
Era facile allora, soltanto la pira.
Sappiamo tacere l’uno dell’altro.
Tu hai dimenticato la mia casa dannata.
Hai dimenticato queste braccia tese
Attraverso il fuoco, per l’orrore e il tormento,
E la notizia di speranza maledetta.
Non sai quanto ti è stato perdonato…
Roma è fondata, le greggi delle flottiglie veleggiano oltre,
E l’adulazione rende gloria alla conquista
”.
Share
Link
https://www.pasqualepalmieri.it/la_voce_di_didone-p17198
CLOSE
loading